Hostaria di Bacco

Correva l'anno 1930 quando aprì i battenti la nostra "Hostaria". A distanza di oltre ottant'anni possiamo affermare, non senza una punta di orgoglio, che il segreto di Bacco è nell'aver saputo tramandare per generazioni un legame emozionale con i propri ospiti. Siamo convinti che mangiare è un'attività spirituale, per questo la nostra cucina continua ad essere vera, genuina, ispirata al rispetto delle buone regole e alla scelta accurata degli ingredienti legati al territorio ed alla stagione. Profumi di mare e di montagna si alternano nei nostri piatti per la gioia del palato. Il contadino-pescatore la fa da protagonista.

Il nostro menu è anche ispirato ai nostri ospiti più illustri. Dedicati ad Anna Magnani sono i "Ferrazzuoli", che la grande Nannarella veniva a gustare nel periodo in cui girò nel Fiordo il film "L'amore" insieme al suo innamorato Roberto Rossellini. I due lasciavano all'imbrunire il loro rifugio marino e salivano in collina  a godersi il fresco e le gustose pietanze di Donna Letizia.  A distanza di tanti anni nulla è cambiato. Nel nome del nostro ristorante c'è ancora il profumo del mito: sappiatelo cogliere nei piatti che Vi proponiamo.

  • 2 sale interne : 120 coperti
  • 2 terrazze panoramiche : 70 coperti
  • Menu à la carte
  • Wine tasting
  • Selezione di birre artigianali campane
  • Corsi di cucina
  • Orari: 12:30/15:30 - 19:30/22:00
  • Chiusura: Settembre/Maggio Martedì chiuso - Giugno/Agosto sempre aperto

* il menù viene aggiornato periodicamente, potrebbe subire variazioni nei prezzi e nei contenuti.


Virtual Tour


La Cucina

“La cucina è la più gaia delle arti e insieme la più dilettevole delle scienze”: Erminia è una convinta assertrice di questa verità Una grande cuoca, capace di soddisfare anche i palati più esigenti e raffinati. Un’instancabile lavoratrice sempre sorridente, disponibile, positiva.

Semplicità, genuinità, esperienza sono gli ingredienti fondamentali del suo operare ai fornelli di Bacco da quasi mezzo secolo, nel solco della tradizione familiare dei Ferraioli.

Viene collaborata da una valida brigata e, in particolare, dallo Chef Pietro Cuomo, nella preparazione di piatti che portano alla riscoperta di sapori e profumi antichi della cucina del territorio, correlati alle stagioni, alla terra e al mare, a conferma dell’attenzione riposta nella difesa della cultura enogastronomica più preziosa e autentica della Costa d’Amalfi.


La Zuppa regina della Cucina

Sono davvero tanti i modi di cucinare le vivande, ma non tutti possono essere considerati esenti da critiche.
Quando si butta via il liquido di cottura ci si libera delle sostanze piu’ preziose, sia in termini nutritivi che di gusto. Paradossalmente si conserva lo scarto e si getta il buono.
Il rischio è ancora più grande quando si cucina il pesce. Ecco perché la zuppa è forse il modo più corretto di imprigionare profumi, sapori e valori nutritivi del pescato.
Una “mescafrancesca” che cattura e conserva tutte le sostanze contenute nel cibo per donarle a chi mangia, si nutre e gode del cibo, riuscendo a coglierne tutte le fragranze piu’ nascoste.
Andando in giro per l’Italia, ci si imbatte in nomi diversi di questo piatto che pure deve essere considerata una pietanza storica.
Diamo qui di seguito un’occhiata alla diverse denominazioni di regione in regione


“Chi ‘a chiama Cacciucco e chi Ciambotta,
chi Sa Cassola e chi Matalotta.
E’ ‘na Burridda o ‘nu Brodetto?
Dipende sulo a che pesce ce metto…
E ‘o Ciupin in che consiste?
O’ sape sulo Gesu Cristo..
Magnete ‘a Zuppa ‘e ll’Hostaria
E si sicuro che t’arrecrie!

La cantina di Bacco

Ambiente suggestivo costituito da una vecchia cisterna, qui vengono conservate circa cinquemila bottiglie. Fra le cinquecento etichette presenti spiccano alcuni capolavori dell’enologia italiana ed estera, che ben si abbinano con i nostri piatti. Una particolare attenzione viene data ai vini delle terre in Costa d’Amalfi, fra cui spicca "Fiorduva", miglior bianco d'Italia nel 2014, il Furore Doc bianco, il rosato e rosso della cantina Gran Furor di Marisa Cuomo, situata proprio alle spalle del nostro ristorante. Da non perdere la grapperia con una collezione di oltre 600 etichette di grappe, acqueviti e distillati. Prosit!

Scuola di cucina

Ingredienti semplici, ricette saporite, il meglio della nostra tradizione ed esperienza… qualche piccolo segreto dagli Chef Erminia e Pietro …